Barolo DOCG

Il vino Barolo DOCG è senza dubbio uno dei vini italiani piu prestigiosi, è definito "vino da re" e "re dei vini". Deriva dalle uve del vitigno Nebbiolo, nelle sottovarieta' Lampia e michet, senza aggiunte di uve esterne. Si produce in provincia di Cuneo; richiede un invecchiamento di almeno 3 anni in botti di rovere o castagno. Con l'eta' si affina sempre di piu' e puo dirsi perfetto sugli 8 anni di invecchiamento. Il Barolo DOCG ha un colore rosso rubino, con l'invecchiamento diventa granata aranciato; il profumo è intenso, caratteristico con sentori di viola. Al palato il suo sapore è asciutto, carnoso e vellutato, caratteristico "gourdon" di liquirizia, tipico dei grandi vini. Il tenore alcolico minimo è di 13°, la temperatura di servizio ideale è di 18-20°C. Stappate la bottiglia un'ora prima o piu' se molto invecchiato, se lo avete versatelo in un Decanter.

Accostamenti Gastronomici consigliati: Il Barolo è uno dei vini classici per gli arrosti, specie di carni rosse, ottimo anche per accompagnare la selvaggina, o i formaggi a pasta dura o piccante. Tipici nelle Langhe il "brasato al barolo" e la "lepre al civet" realizzati con una dose abbondante di questo grande e intramontabile vino. Consumato fuori pasto è un grande vino da meditazione.

Cucina Italiana e vini

Locali e Divertimento

Social

  • Facebook